Il tonno non si taglia con un grissino

IMG_2895

E’ zio Peppe che in uno splendido italiano siculo sfata il mito del tonno così tenero che…

Giuseppe, in arte zio Peppe  appunto, é un ex lavoratore della tonnara di Favignana. Una voce forte e stentorea, una presenza scenica da attore comico e una corporatura esile che non nasconde la forza di chi ha lavorato per una vita: è una vera sorpresa trovarlo come guida all’interno dello stabilimento. Chi meglio di un operaio che ha trascorso 40 anni nella tonnara può far rivivere quei tempi?

IMG_2870

Attraverso le sue parole assistiamo all’arrivo dei tonni, li vediamo appesi a sgocciolare sangue, li mettiamo a bollire e poi dentro alle scatole di latta, chiuse ad una ad una. E se per caso se ne deve riaprire una, per fare uscire il tonno

…il coltello ci vuole, che persino si può rompere, figuriamoci un grissino…

Quando zio Peppe ci lascia in compagnia di una guida ufficiale ( una ragazza giovane e bravissima, peraltro) ci fa un ultimo regalo: mentre ci immaginiamo il rais che guida la mattanza, intona con voce ancora ferma,  i canti dei tonnaroti e… si resta incantati.

IMG_2862

Potrebbe bastare, invece la visita si conclude con la sala della battaglia delle Egadi, dove lo scontro navale avvenuto a nord-ovest di Levanzo tra Romani e Cartaginesi é testimoniato da una serie di reperti davvero considerevoli.
Che un posto così non abbia file di turisti all’entrata continua ad essere un mistero per me…

IMG_2881

Le prossime righe sono un doveroso chiarimento solo per chi non ha occasione di andare dal vivo a trovare zio Peppe.
La mattanza é il momento in cui i tonni, dopo essere stati spinti in un labirinto di reti, si trovano in un’ultima “stanza”, così stretti che cominciano ad uccidersi tra loro a colpi di coda; a quel punto gli uomini in barca, i tonnaroti, li arpionano dando loro il colpo di grazia.
Il rais è il capo, colui che decide il momento della mattanza è che organizza il lavoro degli uomini.
A Favignana vive ancora l’ultimo rais. L’ ultima mattanza é stata quella del 2007.

IMG_2902

2 pensieri riguardo “Il tonno non si taglia con un grissino”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.