Il potere delle parole

 

I flirt in corriera hanno il sapore dei vecchi film in bianco e nero e li ho sempre trovati adorabili.
La Lei della situazione è tre file avanti a me. Vedo solo un cappello di paglia e un accenno di montatura di improbabili occhiali da sole. Lui è seduto dall’altra parte del corridoio, belloccio, con la faccia da bravo ragazzo. Lei parla piano ma di continuo. Lui la guarda con un interesse sincero e non si perde una parola, sorride, annuisce col cenno del capo. Lei è brava: ogni tanto, quando gli occhi di lui accennano a perdere d’intensità , tace. Lo fa parlare, l’ascolta…
Intanto la strada scorre. Sto tornando da Catania attraverso terre che hanno perduto il verde della primavera e boccheggiano sotto al sole. Uno sguardo al paesaggio e uno al mio romanzo personale. Nulla d’immutato. Lui pende dalle sue labbra…dev’esserci davvero un bel visino sotto a quel cappello.
Ragusa.
La corriera si ferma.
Scendono tutti.
Troppo curiosa per non seguire l’epilogo vedo Lei prendere la sua valigia dai colori improbabili, come gli occhiali, e salutare con un cenno della mano
-Buona fortuna ragazzi!
mentre Lui si allontana con una ragazza spuntata da chissà dove.
E ora la vedo! Macché romanzo, macché  flirt…è una signora di mezza età, lineamenti irregolari, un viso comune, nulla di particolarmente attraente. Nulla… a parte il filo della sua voce…
Di cosa avrà parlato per incantare in quel modo il suo interlocutore?
Non mi è dato saperlo ma mi torna in mente ora che, graditi ospiti, Laura (l’unica ad essere riuscita ad insegnare carteggio al consorte!) Paolo e Agata sono venuti a trovarci. Quando la piccola, durante il rientro al porto, chiede
– Mamma, mi racconti dei gatti?
e ascolta deliziata piccoli e delicati episodi di simpatici felini, capisco che poco conta il cosa quando si possiede la magica e delicata arte del narrare.

img_4964
Agata con mamma e papà

4 pensieri riguardo “Il potere delle parole”

  1. Grazie della bella e tempestosa gita fino a Punta Secca ma soprattutto per il natante che aspettiamo a Porto Garibaldi 🙂
    Paolo

  2. … la magica e delicata arte del narrare… è anche una tua dote Antonella! è sempre un piacere leggere ciò che scrivi, brava… certo che hai una musa ispiratrice al tuo fianco che…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.