Finalmente!

Con Beppe e Celia
Con Beppe e Celia

Ci sono incontri che si prolungano nel tempo e sembrano non doversi realizzare mai. Strade che s’avvicinano, che corrono parallele, che si sfiorano ma che, per un perverso gioco del caso, sembrano non incontrarsi mai.
Così con Beppe e Celia.
Il primo “quasincontro” risale a due anni fa, a Trapani, quando, guidati dal blog, approdano al mitico “Vicoletto”, dove inaspettatamente incontrano Daniela, in veste di cameriera.
-Sono venute a cena delle persone che leggono il blog della mamma…che imbarazzo!
è quello che ci riferisce la creatura, con la timidezza dei suoi diciotto anni.
Un anno dopo lo scenario cambia ma l’effetto è il medesimo. A Marina di Ragusa non riusciamo a vederci ma troviamo in reception un prosecco benaugurante (i lettori più fedeli ricorderanno…).
Le firme sul biglietto ci svelano il nome dei nostri amici e la nostra telefonata, di commossi ringraziamenti, una voce.
In Grecia quest’ estate ci inseguiamo, ignari gli uni degli altri, in vari ormeggi. Siamo vicinissimi, nello stesso pontile, a Milos; approdiamo a Pilos a pochi giorni di distanza. E mentre loro, rientrati in Sicilia prima di noi, telefonano ad un amico per tranquillizzarlo sull’esito della recente traversata, noi, che l’abbiamo appena conosciuto, riceviamo i loro increduli saluti in diretta.
E mentre qui, da settembre, la loro “Audace” sverna, un paio di pontili dietro al nostro, di loro neppure l’ombra.
Poi finalmente, qualche giorno fa, una voce.
-Ehi, di Cautha…allora ci siete!
E così, con grande, grandissimo piacere, dopo due anni da fantasmi, abbandoniamo con piacere il ruolo e finalmente possiamo pronunciare il tanto rimandato
– Piacere di conoscervi!

Pubblicato da cautha16

Se pensi che l'avventura sia pericolosa, prova la routine. E' letale. (Paulo Coelho)

One thought on “Finalmente!

  1. Per un’istante un leggero imbarazzo prima di palesarci a poppa di Cautha ….. E se il non incrociarsi sino ad ora fosse stata una protezione? Magari li abbiamo idealizzati troppo ….. Magari scopriamo che il sogno nasconde risvolti inaspettati? ….. Un’istante appunto, luce negli occhi e una cadenza bolognese da copione scioglie ogni dubbio
    Sono loro gli abitanti di Cautha che abbiamo sempre immaginato, coinvolgenti, pazienti ( gli abbiamo riempiti di domande a raffica !) e portatori di buone novelle. Che voler di più ? Grazie Stefano, grazie Antonella, l’incontrarvi è stato come leggervi, un gran piacere!
    A poi …..
    Beppe e Celia

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: