Panierina… panierina…

img_4706
Aprile

…qual è vuota?…qual è piena?
Le manine del bimbo di turno, nascoste dietro la schiena, si svelano. Pugni chiusi, gomiti piegati, un movimento che assomiglia a quello dei pedali della bicicletta e poi, sguardo diretto negli occhi dell’avversario che, in piedi davanti a lui, soppesa con gli occhi la mano destra, poi la sinistra…a cercare un indizio, una nocca sporgente, un ditino meno serrato. Dalle retrovie i consigli si sprecano, poi, finalmente, la decisione e chi ha l’arduo compito d’indovinare tocca uno dei due pugni, che si apre a grida di vittoria se all’interno nasconde un bianco gesso e a risate di scherno se dentro non c’è che il palmo della mano.
Dalle mie prime supplenze all’ultimo giorno di lavoro sono passate praticamente sette “generazioni” di ragazzini e le differenze tra gli uni e gli altri sono state spesso evidenti, ma per qualche misterioso motivo alcuni giochi hanno resistito al tempo, alle mode, all’avvento dell’elettronica. Tra questi il gioco del gesso. Ed è a questo che penso mentre pedalo lungo il lungomare di Marina di Ragusa. I mesi estivi che non avevamo mai vissuto in prima persona sono una sorpresa, come un mano che si apre su un bianco gessetto: la spiaggia che per mesi è stata la nostra palestra privata di camminate è improvvisamente diventata un formicaio colorato di ombrelloni, costumi, asciugamani e, naturalmente, gente, gente, gente. Spuntata come per magia, decuplicata nei week-end si spalma sulla spiaggia del paesino diventato improvvisamente un affollato centro balneare. Si narra che in agosto ci sia la fila per trovare un minuscolo spazio sabbioso dove piantare il proprio ombrellone e già ora, prima di intravedere il colore dell’acqua, bisogna spostare lo sguardo verso il largo. Fortunatamente il livello sonoro è contenuto e il tutto assume il fascino perverso di un dipinto multicolore. Una paesaggistica personalità dissociata per due mesi, poi tutto rientrerà nella norma…Insomma, per tornare al nostro gioco, il compito d’indovinare se Marina è vuota o piena, non è nient’affatto arduo… basta un semplice calendario!

IMG_4245 (1)
Luglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.